advertisement

Struffoli napoletani

Avete sempre sentito parlare degli struffoli ma non sapete che cosa siano? Volete provare una ricetta dolce tipica del Natale e di Napoli? Seguiteci alla scoperta di una delle ricette più buone d’Italia.

Difficoltà:
Media
Cottura:
Preparaz.:
Costo:
Basso
Struffoli napoletani

La cucina napoletana ci offre delle ricette davvero eccezionali e ricche di gusto. Tra le migliori ricette di Natale troviamo sicuramente gli struffoli, delle semplici palline di pasta fritta zuccherata e arricchite di miele che vengono poi decorate con frutta candita e con una cascata di confetti multicolore, il tripudio quindi non solo della bontà ma anche dell’allegria.

Insieme ai roccocò, uno dei dolcetti di natale più sfizioso della tradizione napoletana sono senza dubbio gli struffoli, dei piccoli pallini di pasta frolla guarniti con miele e confettini colorati; sono cosi buoni che i bambini li chiedono tutto l’anno.

Ingredienti per 4 persone

❯ 500 gr di farina

❯ 3 uova intere

❯ 1/2 scorza d'arancia grattugiata

❯ 1/2 scorza di limone grattugiata

❯ 2 cucchiaini di limoncello o anice

❯ 200 gr di zucchero

❯ 70 gr di burro

❯ 1 pizzico di sale

❯ 250 gr di miele

❯ 100 gr di confettini colorati

❯ 150 gr di cedro e scorze d'arancio

Procedimento

advertisement

Come preparare gli struffoli napoletani

Preparazione dell’impasto

1. Su un piano di lavoro in legno oppure in marmo gettate la farina a fontana.

ricetta struffoli

2. Fate al centro della farina una piccola conca e disponetevi il burro a temperatura ambiente e la scorza del limone e dell’arancia.

ricetta per struffoli

3.Aggiungente anche le uova  e il liquore. Lavorate bene tutti gli ingredienti tra loro sino a quando non avrete creato una pasta morbida e priva di grumi.

come fare gli struffoli

4. Lasciate riposare la pasta.

struffoli ricetta napoletana

5. Dopo circa un paio d’ore stendete la pasta su un piano infarinato e create dei bastoncini larghi circa quanto un dito.

struffoli ricetta tradizionale

6. Tagliateli in dadi di circa 1 cm di lunghezza e rendeteli un po’ arrotondati.

ricetta struffoli di natale

Cuocere gli struffoli

7. Gettate le vostre palline di pasta in una padella di olio bollente.

ricetta degli struffoli

8. Fateli cuocere sino a quando non iniziate a notare una leggera doratura.

ingredienti per struffoli

9. Toglieteli dall’olio e poggiateli in un vassoio ricoperto con carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso.

struffoli morbidi

struffoli napoletani

Come rifinire gli struffoli

10. Mettete in un pentolino il miele, lo zucchero e quattro cucchiai di acqua.

come si fanno i struffoli napoletani

11. Fate cuocere sino a quando lo sciroppo non assumerà un colore tendente all’oro.

come fare gli struffoli napoletani

12. A questo punto immergete gli struffoli che avete appena realizzato nello sciroppo.

struffoli ricetta originale napoletana

13. Mescolate bene e poi versate gli struffoli in un vassoio cercando di creare una sorta di cupola o di piramide.

ricetta originale degli struffoli napoletani

14. Cospargete gli struffoli con cedro e scorze d’arancio e lasciate poi cadere una vera e propria pioggia di confettini colorati.

struffoli morbidi napoletani

struffoli napoletani morbidissimi

ricetta struffolo

struffoli di natale

Il consiglio in più

Questa è ovviamente la ricetta per gustare gli struffoli fritti; esiste però anche la variante degli struffoli al forno, più leggeri e meno calorici; è sufficiente disporre le palline di struffoli su una teglia ricoperta da carta forno e infornare a 180° (meglio se ventilato) per 15/20 min, dipende dalla grandezza che avete dato ai vostri struffoli.

Qualche notizia in più sugli struffoli

Si dice che la parola “struffoli” deriva dal greco da “stróngylos” che significa “di forma tondeggiante”. Altri studi pensano che l’origine della parola è spagnola, infatti in Spagna esiste un dolce chiamato  piñonate che sono simile ai nostri struffoli solo che hanno una forma diversa.

Curiosità sugli struffoli

Con piccole varianti e con nomi diversi, gli struffoli sono presenti anche in altri paese d’Italia, ad esempio in Sardegna “giggeri”, a Taranto vengono chiamati “sannacchiudere”, a Lecce sono detti “purcedduzzi”, cioè porcellini fritti; in Calabria “”cicerata”. In Abruzzo, Molise, Marche e parte del Lazio gli struffoli sono chiamati “cicerchiata”.

12,50€
disponibile
4 new from 12,50€
as of 6 Ottobre 2022 2:20
18,99€
disponibile
2 new from 18,99€
as of 6 Ottobre 2022 2:20
11,94€
disponibile
2 new from 11,94€
as of 6 Ottobre 2022 2:20
Ultimo aggiornamento il 6 Ottobre 2022 2:20
Dai un voto a questa ricetta
[Totale: 0 Media Voto: 0]
LASCIA UN COMMENTO »
WordPress Lightbox Plugin