Migliaccio

Il migliaccio napoletano è un dolce di carnevale a base di semola e ricotta. Questa ricetta ha origini antichissime e ogni anno viene preparata in occasione del martedì grasso.

Difficoltà:
Molto bassa
Cottura:
Preparaz.:
Costo:
Basso
Migliaccio

 

Il migliaccio è un dolce di Carnevale napoletano di origini antichissime; in principio veniva preparato con il miglio, da cui derivava la farina legata alla cultura partenopea. Oggi la ricetta del migliaccio si fa utilizzando il semolino, che viene cotto insieme ad acqua e latte e poi aggiunto agli altri ingredienti. Altro elemento fondamentale è la ricotta di vaccina, essa conferisce delicatezza al gusto e al tatto.

Questa torta con semolino è cosi semplice e gustosa che anche i bimbi piccoli ne vanno ghiotti anche se non contiene intrugli di creme e panne.

Se i vostri ospiti non l’hanno mai provato, è giusta l’ora di portare in tavola il migliaccio di semola insieme a un bel vassoio di chiacchiere: vedrete che ne saranno entusiasti.

Materiali utilizzati

  • Stampo di 24 cm di diametro
  • Pentola
  • Frusta manuale
  • Colino
  • 2 Ciotole

Frustino elettrico

Ingredienti per 10 persone

❯ 500 gr di latte

❯ 500 gr di acqua

❯ 350 gr di ricotta vaccina

❯ 200 gr di zucchero

❯ 200 gr di semolino

❯ 40 gr di burro

❯ 4 uova

❯ una scorza di arancia

❯ un bacello di vaniglia

❯ un pizzico di sale

❯ Per decorare occorre:

❯ zucchero a velo

Procedimento

Come fare il migliaccio

1. Per preparare il migliaccio bisogna innanzitutto cuocere il semolino in acqua e latte. Per fare questo prendete un pentolino e unite il latte, l’acqua, il burro e un pizzico di sale.

migliaccio napoletano ricetta

2. Aggiungete anche una scorza di arancia e fate cuocere per qualche minuto mescolando, per far sciogliere il burro.

ricetta del migliaccio napoletano

3. A questo punto togliete la scorza d’arancia e versate il semolino a pioggia, mescolando di continuo.

ricetta migliaccio di carnevale

4. Continuate a mescolare con una frusta per 5 minuti; cercate di non formare grumi. Se la semola tende ad addensarsi troppo aggiungete un po’ di latte o di acqua. Trascorsi i 5 minuti, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare il composto.

5. Con l’aiuto di un colino, setacciate la ricotta eliminando il liquido in eccesso; poi mettetela in una ciotola.

6. In un’altra terrina mettete le uova, la vaniglia e lo zucchero e frullate per circa 10 minuti, fino ad ottenere uno composto chiaro e spumoso.

dolce con semolino

7. A questo punto incorporate la ricotta e il semolino. Continuate a frullare l’impasto rendendolo omogeneo e senza grumi.

ricetta migliaccio con ricotta

8. Dopo aver imburrato e infarinato uno stampo da 24 cm, versate tutto il composto del migliaccio e livellate la superficie con una spatola.

dolci di carnevale napoletani

9. Infornate il migliaccio napoletano in forno statico preriscaldato a 200°C per circa 60 minuti. Se dopo i primi 40 minuti il dolce inizia a scurirsi copritelo con un foglio di carta da forno e continuate la cottura.

10. Ultimate la cottura, spegnete il forno e lasciate intiepidire il migliaccio dolce prima di decorarlo con zucchero a velo.

ricetta migliaccio dolce

migliaccio con ricotta

il migliaccio napoletano

Stagione ideale

A Napoli la ricetta del migliaccio viene preparata soprattutto nel periodo di Carnevale.

Conservazione

Questo dolce napoletano si può conservare in frigo per 3-4 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Idee e varianti

  • Se volete un migliaccio di carnevale più goloso, prima di infornare il composto, provate ad aggiungere delle gocce di cioccolato congelate e infarinate, oppure frutta secca o uvetta.
  • Per un gusto più forte potete aggiungere al composto qualche essenza o un liquore.
  • Per un sapore più deciso potete sostituire la ricotta vaccina con quella di pecora.
  • Se non amate molto la ricotta potete preparare un migliaccio senza ricotta, anche se verrà meno cremosa.

Curiosità sul migliaccio

La parola migliaccio deriva da miglio, che è il cereale dal quale si produceva la farina, oggi sostituito dal grano. Gli ingredienti del migliaccio sono gli stessi che troviamo nella classica sfogliatella napoletana, per questo motivo, in molte parti della Campania questo dolce è chiamato “sfogliata”.

Dai un voto a questa ricetta
[Totale: 1 Media Voto: 5]
LASCIA UN COMMENTO »